Angelo Tomaiuolo

Angelo-Tomaiuolo.jpg

Per Angelo Tomaiuolo è giunto il tempo di progettare favorendo l'uso di fonti rinnovabili di energia, i processi produttivi a basso impatto che permettono di raggiungere la sostenibilità ambientale.

La progettazione è al servizio dell'ambiente e del benessere umano.

Angelo Tomaiuolo consegue la laurea in Architettura cum laude presso l’Università degli Studi di Firenze nel 2001.

Nello stesso anno partecipa al Concorso Internazionale di progettazione “Planetario e Museo della Scienza” indetto dal Comune di Cosenza, conseguendo il 2° premio, e collabora con lo studio Primadesign a Firenze, dedicandosi alla progettazione di residenze private e degli spazi commerciali worldwide di Salvatore Ferragamo.

Nel 2004 inizia la sua collaborazione con lo studio di Matteo Thun & Partners a Milano, dedicandosi alla progettazione di interni di hotel e resort tra cui l’Airport Stuttgart Mövenpick Hotel, NH Hotel a Milano e cura il progetto di allestimento della 63ª Mostra internazionale d’arte cinematografica alla Biennale di Venezia.

Nel 2006 è a Roma per collaborare con lo studio di Massimiliano Fuksas, con il quale progetta e realizza il flagship Armani Ginza Tower a Tokyo, vince il Concorso Internazionale di Shenzhen Bao’an Int. Airport Terminal in Cina, di cui ne disegna gli interni, e con cui inoltre partecipa a vari concorsi internazionali tra cui Gazprom-city competition di San Pietroburgo, La Defense project Phare di Parigi ed il Museo regionale dell’arte nuragica e dell’arte contemporanea di Cagliari.

Nel 2007 partecipa al Concorso Internazionale “Colorsdesigner”, promosso dal Consorzio del Politecnico di Milano ricevendo la menzione speciale “best 30 concepts, e fonda il proprio studio di progettazione, con l’obbiettivo di approfondire la ricerca e lo sviluppo di nuovi linguaggi nel campo della progettazione architettonica e del design, nel segno della sostenibilità e dell’innovazione tecnologica.

Nel 2008 è premiato con medaglia di bronzo al Concorso Internazionale di progettazione Seoul Design Olympiad 2008 con il progetto Dancing Water, nella sezione “Earth”, Architettura e Paesaggio, promosso dall’amministrazione dell’area metropolitana di Seoul.

Nel 2009 è inserito in Young Blood 08, annual dei talenti italiani premiati nel mondo, patrocinato dal Governo Italiano e dal Ministero della Gioventù.

  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4